Succose, dolci ma mai stucchevoli: anche tu ami mangiare prugne e susine quando ne hai la possibilità? Sono perfette per uno spuntino veloce ed eccezionali sotto forma di marmellate e conserve: impossibile resistere a una crostata che le abbia come farcitura!

Oggi ti diamo qualche consiglio per conservarle al meglio e senza sforzo.

Quando sono di stagione prugne e susine?

La maturazione di susine e prugne avviene tra la fine della primavera e l’inizio dell’autunno, quindi da da inizio giugno a fine settembre circa.

La stagione può variare però in base alle temperature registrate annualmente, soprattutto in estati molto calde.

Quali sono le differenze tra susine e prugne?

Al riguardo ci sono due correnti principali.

C’è chi dice che le susine non siano altro che il frutto fresco, mentre le prugne la loro trasformazione (ad esempio attraverso l’essiccazione). Solitamente si usa questa terminologia nel linguaggio comune.

Un’altra opinione invece si basa sulla qualità del frutto e sulla sua classificazione scientifica.

Prugna: è il frutto del Prunus domestica, originario dell’Asia. Ha una forma ovale, è soda, dolce e succosa, e si gusta sia fresca che essiccata.

Susina: è il frutto del Prunus salicina, europeo. È tondeggiante, morbida e succosa, e va consumata solo fresca o – in alcuni casi – sotto forma di marmellata.

La conservazione in frigo

Prugne e susine possono durare fino a un mese in frigorifero, ma durante la stagione è più consigliato mangiarle fresche.

Per una conservazione ottimale puliscile prima con un panno (evita di sciacquarle) e utilizza un sacchetto frigo come DuradiPiù per mantenerle fresche per qualche giorno.

Congelare prugne e susine

Esistono due modalità principali per conservare in freezer prugne e susine.

Al naturale

  1. Lava accuratamente la frutta e tagliala a spicchi.
  2. Appoggiala su un piatto ricoperto da Carta Forno e copri il tutto con la Pellicola Trasparente; conserva in freezer almeno 24h.
  3. A questo punto sposta prugne e susine in un SaccoFrigo, per risparmiare spazio nel freezer.

Semi-sciroppate

  1. Elimina la buccia, il nocciolo e taglia a spicchi la frutta.
  2. Inserisci prugne e susine in una Vaschetta per Alimenti, riempita con una soluzione di acqua e zucchero al 40%-50%. A questo punto non ti resta che congelare!

Altri modi per conservare le prugne

Essiccate, sciroppate in vasetto, sotto forma di conserva, marmellata o mostardina da abbinare al formaggio: quanti altri modi conosci?

Raccontaceli nei commenti!

Condividi:
Valeria Garbo
Scritto da Valeria Garbo
Social Media & Content Manager per i clienti di Cricket Adv. Appassionata di musica, viaggi e buona cucina!