Hai messo in pratica i nostri consigli per un perfetto orticello casalingo? È ora di imparare come conservare al meglio le tue piantine aromatiche, perché resistano fino all’inverno: che ne dici di partire dal prezzemolo?

Ecco qualche semplice consiglio, per averlo a disposizione tutto l’anno!

I primi passi della conservazione: come pulire il prezzemolo

Anche se non utilizziamo diserbanti chimici, è necessario pulire al meglio le foglie che abbiamo tagliato dalla nostra pianta, per eliminare ogni traccia di smog, polvere e insetti.

Farlo è molto semplice:

  1. prepara una soluzione a base di acqua fredda e bicarbonato (ne basta veramente poco);
  2. elimina i gambi e sciacqua per qualche minuto solo le foglie di prezzemolo nella soluzione;
  3. asciuga con della carta assorbente o con un panno di cotone pulito.

Dopo questi passaggi il tuo prezzemolo sarà pronto per essere conservato in frigorifero, freezer o sott’olio! Hai scelto la prima opzione? Ti sarà sufficiente inserire le tue foglioline in un SaccoFrigo e si manterranno per un paio di giorni.

Come congelare il prezzemolo

Quando si tratta di erbe aromatiche, il freezer è il tuo migliore amico. (Non ci credi? Clicca qui!)

Per congelare il prezzemolo puoi scegliere di utilizzare la stessa modalità che ti abbiamo spiegato sopra, ma abbiamo un metodo molto più comodo da consigliarti.

  1. Una volta pulite le foglie, tritale finemente e usale per riempire un portaghiaccio, come nella foto qui sopra.
  2. A questo punto aggiungi a ogni scomparto un po’ di acqua e – se preferisci – anche un filo d’olio.
  3. Congela almeno per 24 ore, svuota il portaghiaccio e sposta i tuoi cubetti in un SaccoFrigo Virosac. Conserva quindi il tutto in freezer.

In questo modo sarà semplicissimo usare solo il quantitativo che ti serve di volta in volta!

Alternative: sott’olio ed essiccazione

Il tuo congelatore è troppo piccolo per contenere anche gli aromi? Niente paura, ci sono altri metodi per conservare il tuo prezzemolo.

Il primo è il classico sott’olio: ti sarà sufficiente sterilizzare un vasetto in vetro e conservare le foglie (solo quelle verdi!) in piccoli strati alternati con del sale. Aggiungi olio a filo e il gioco è fatto.

In alternativa puoi essiccare in forno (bassa temperatura, a lungo) oppure al sole il tuo prezzemolo, magari abbinato ad altre spezie ed erbette aromatiche. Questo metodo è perfetto per creare il tuo giusto mix per insaporire la carne e il pesce!

Condividi:
Valeria Garbo
Scritto da Valeria Garbo
Social Media & Content Manager per i clienti di Cricket Adv. Appassionata di musica, viaggi e buona cucina!