cinque cuccioli di gatto sul tappeto

Chi di voi non ha avuto un gatto nel corso della propria vita? O chi di voi non si è mai sentito chiedere “Prendiamo un gatto?” magari con occhi sognanti….

Adottare un gatto, che sia per tenerlo in casa con noi oppure libero in giardino, è una decisione che molti prendono per avere una compagnia in più, perché desiderano prendersi cura di qualcuno oppure semplicemente perché… è il figlio che te lo chiede!

Sebbene molti pensino che prendere un gatto sia meno impegnativo rispetto ad adottare un cane, in parte si sbagliano. È un animale indipendente, non ha bisogno di essere portato a passeggio per i bisogni e non abbaia come i cani; tuttavia, soprattutto se vive in casa, ha bisogno di molte attenzioni, sia per quanto riguarda il suo comportamento, che l’igiene degli ambienti che frequenta.

Se hai intenzione di adottare un gatto oppure il micio fa già parte della tua famiglia, continua a leggere il nostro articolo per sapere come organizzarti al meglio in casa!

Gatti da adottare

Il mondo felino è davvero ricco di razze diverse: da piccoli leopardi in miniatura come i Bengala, ai batuffoli coccolosi come gli Scottish Fold. Ognuno diverso sia a livello estetico, che caratterialmente.

Se hai intenzione di adottare un gatto di razza, ti consigliamo di rivolgerti a un allevatore che possa assicurarti di avere tutti i documenti necessari (pedigree, libretto delle vaccinazioni e documento del passaggio di proprietà) e che il gatto goda di buona salute.

Chi invece non ha una preferenza specifica sulla razza può rivolgersi ai vari enti di protezione animali, come l’ENPA, che accolgono e curano i gatti in attesa di un’amorevole famiglia.

Tenere il gatto in giardino oppure in casa?

A seconda della tipologia del gatto che adotti (e della tua casa), puoi optare per lasciarlo libero all’aperto oppure tenerlo in casa con te.

Ovviamente un gatto che vive all’aperto ha molte più possibilità di movimento, di gioco e di sfogo rispetto a un gatto che vive in casa, tuttavia è sottoposto a qualche rischio in più.

Se vivi una zona trafficata c’è il potenziale rischio delle auto oppure che in inverno si rifugi sotto al cofano dell’auto per stare al calduccio. Vivendo all’aperto è inoltre maggiormente esposto a punture di zecche o ai parassiti.

La cosa migliore da fare quando si adotta un gatto è valutare bene gli spazi e le possibilità di movimento. Se lo lasci libero in giardino insegnagli il pericolo dell’auto e, per quanto riguarda l’eventuale esposizione ai parassiti, organizza periodicamente una visita dal veterinario.

Se lo tieni in casa, attrezzati con un bel tiragraffi con il quale può divertirsi e di una lettiera per i bisogni in modo da creare il suo ambiente di vita ideale.

lettiera-per-gatti-pulita

La vita del gatto

Il gatto è un animale longevo, che vive anche più di 15 anni ed è un animale che esterna poco le sue sensazioni o eventuali malesseri.

Per quanto riguarda la cura dell’igiene e della salute del tuo nuovo amico a quattro zampe, ti consigliamo di leggere i nostri approfondimenti dedicati alle migliori cure per il tuo gatto e alla gestione della lettiera.

Quando lo adotti, fai una scelta consapevole, in base all’ambiente in cui vivi tu (città, campagna, mare, montagna) oppure in base al tuo stile di vita, perché pur essendo indipendente, ha bisogno del tuo amore e delle tue cure, così come tu hai bisogno del suo affetto.

È infatti dimostrato che i gatti migliorino notevolmente la qualità della vita dei loro compagni umani.

Secondo lo studio del WALTHAM Centre for Pet Nutrition vivere con un gatto aiuta sia adulti che bambini. Ai primi riduce lo stress, migliora l’umore e la salute a livello cardiovascolare; mentre per i più piccoli favorisce lo sviluppo socio-emotivo e stimola la loro curiosità.

Quali prodotti avere a portata di mano quando si adotta un gatto

Che viva all’aperto oppure dentro casa, quando un gatto arriva in famiglia attrezzati con:

  • tutto il necessario per la lettiera che prevede: vaschetta, sacchetti per lettiera, sabbietta agglomerante e deodorante igienizzante;
  • ciotoline per acqua e cibo, assieme a un cibo adeguato alla tipologia del gatto (l’allevatore o chi ti affiderà il micio saprà consigliarti al meglio);
  • un detergente efficace per detergere i suoi accessori e i luoghi domestici che frequenta;
  • il disabituante spray da spruzzare sui luoghi o tessuti che il tuo gatto non deve utilizzare come tiragraffi;
  • un tiragraffi e una cuccia morbida e confortevole per i momenti di svago e di relax.

Un gatto è un amico per la vita, che ti farà compagnia con le sue fusa nelle giornate di relax, oppure che ti presenterà le sue prede davanti alla porta per dimostrarti la sua bravura nella caccia.

In alcuni momenti potrà sembrarti schivo e solitario, ma nulla potrà sostituire per lui la tua presenza, le tue coccole e la tua cura!

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Petpromed? Clicca sul bottone qui sotto e iscriviti alla newsletter dedicata alla cura degli amici a quattro zampe!

Iscriviti alla newsletter Petpromed >>>

Condividi:
Redazione Petpromed
Scritto da Redazione Petpromed
Pet Pro Med è la linea di prodotti studiata e sviluppata da Virosac per la cura e l'igiene di cani e gatti.