riciclo, gli errori più comuni

Fare la raccolta differenziata non è affatto uno scherzo, anzi! Esistono una serie di norme e buone pratiche che abbiamo imparato a conoscere abbastanza bene. Tuttavia vengono ancora commessi troppi errori, che spesso sono facilmente evitabili con un po’ di attenzione.

Fare la raccolta differenziata in maniera corretta è importante per tutto l’ecosistema che ci circonda! Noi, nella nostra sezione che si occupa anche di raccolta differenziata, proviamo a darti sempre qualche utile consiglio ecofriendly. E quindi oggi proviamo a capire quali sono gli sbagli più comuni nei quali incappiamo. Nella speranza che, con questi piccoli consigli, certe inesattezze scompaiano.

Dove buttare la carta stagnola?

Pensavi che la carta stagnola (e quindi anche l’alluminio) non fosse differenziabile e che quindi andasse nell’indifferenziata? Non è proprio così. Le disposizioni su questo materiale in realtà variano da Comune a Comune. In linea di massima possiamo però dirti che l’alluminio si differenzia sicuramente nel contenitore dei metalli (negli ecocentri).

Ci sono anche alcuni comuni che ammettono che sia differenziata nella plastica, altri nel vetro. Per informazioni sul tuo caso specifico, ti consigliamo di rivolgerti al tuo Comune di residenza.

Lattine nella plastica!

Altro grande dilemma: dove buttare le lattine, una volta utilizzate? Generalmente possiamo differenziare le lattine insieme alla plastica.

errori più comuni nella raccolta differenziata, scontrino
Scontrini? No carta, sì indifferenziata!

Dove buttare gli scontrini?

Gli scontrini sono forse l’errore che più spesso si tende a commettere. Visto il materiale con il quale sono fatti, capita di gettarli nella carta. Ebbene: devi sapere che è sbagliato! Essendo stampati su carta termica (diversa da ogni altro tipo), vanno sempre nell’indifferenziata.

Fumi? Allora dovresti sapere che i mozziconi non vanno buttati…

Mai e poi mai nell’organico. I mozziconi di sigaretta vanno sempre gettati nell’indifferenziata, facendo prima ben attenzione a che siano ben spenti.

errori più comuni nella raccolta differenziata, pizza
Cartone della pizza? Armati di forbici!

Non sbagliare con il cartone della pizza!

Altro errore comune. Quando porti a casa una bella pizza fumante, la tentazione è poi quella di buttare il cartone della differenziata dedicata alla carta. E invece no! La miglior cosa da fare è: ritagliare la parte “sporca” del cartone della pizza e gettarla nell’indifferenziato, mentre quella pulita differenziarla proprio nella carta e cartone.

Dove va il Tetra Pak?

Questione spinosa. Il Tetra Pak è infatti composto da diversi materiali, tutti interamente riciclabili. In questo caso le condizioni di riciclo variano da Comune a Comune. Proprio per questo ti invitiamo a visitare il sito TiRiciclo, per scoprire come il tuo Comune si regola a riguardo!

Vongole o cozze nell’umido?

L’avresti mai detto di sbagliare a smaltire i residui dei tuoi spaghetti con vongole o cozze? Non c’è da preoccuparsi, può capitare. Se pensavi che il guscio andasse nel rifiuto organico, pensavi male. Sono infatti difficilmente biodegradabili. Proprio per questo motivo si consiglia di buttarli nell’indifferenziato.

Ceramica, specchi o bicchieri in cristallo?

No, non vanno nel vetro. Anche se lo facciamo d’istinto, anche qui commettiamo uno sbaglio. La ceramica o il cristallo infatti non sono materiali differenziabili, pertanto dobbiamo per forza optare per l’indifferenziata.

Tovaglioli sporchi

Un altro grande tema: i tovaglioli. Se hai fatto una cena e quindi sono sporchi (e non colorati) li devi gettare nell’umido. Se invece sono colorati, ricordati che vanno buttati sempre nel secco residuo/indifferenziato.

errori più comuni nella raccolta differenziata, matite
Dove si buttano penne, pennarelli e matite?

Penne, pennarelli e matite

Hai penne e pennarelli esauriti? Fai attenzione: mai nei secchi della differenziata dedicata alla plastica. Non essendo imballaggi, vanno per forza nei contenitori dedicati all’indifferenziata.

Dove buttare le pile scariche?

Ricorda: le pile scariche non si possono differenziare come un normale rifiuto. Per questo genere di oggetti c’è una raccolta differenziata a parte. Solitamente puoi gettarle nei pressi delle farmacie, dove trovi un contenitore grigio apposito.

Hai preso appunti su tutto ciò che d’ora in poi dovrai evitare di fare? Se hai altre curiosità che desideri soddisfare, non esitare a lasciare qui sotto un commento!

E non dimenticare, noi siamo sempre al tuo fianco! Se vuoi approfondire ulteriormente, puoi leggere le nostre guide dedicate!

Condividi: