come conservare i peperoncini

Il colore rosso sgargiante dei peperoncini è tipico dell’estate: non trovate che la loro pianta riesca a dare un tocco vacanziero anche al giardino più triste?

Che si tratti di calabresi o di japapeño, di cayenna o di habanero, questo è il periodo ideale per farne scorta: scoprite tutti i nostri consigli per conservare il peperoncino in modo semplice ed efficace!

Come conservare il peperoncino in freezer

Surgelare è come sempre la via più semplice, anche se in questo non è la più comune.

Potete congelare i vostri peperoncini interi oppure già tagliati, il tutto dipende da come li vorrete riutilizzare in un secondo momento.

In generale il processo è molto semplice: lavate i vostri peperoncini accuratamente, asciugateli e conservateli poi in freezer, utilizzando le apposite buste (come Sacco Frigo Virosac!). Se avete deciso di conservarli a pezzi, l’ultimo passaggio andrà diviso in due fasi: un primo congelamento di circa un’ora su un piatto, un secondo a lungo termine per mesi.

Ricordatevi sempre di eliminare l’aria il più possibile dall’interno delle buste, perché è questa il più grande nemico della conservazione.

come conservare il peperoncino - essiccato intero o in polvere

Come essiccare il peperoncino

I peperoncini secchi (o essiccati che dir si voglia) sono un classico della tradizione culinaria italiana. Esistono diversi metodi di essiccazione, più o meno apprezzati dai puristi, il cui risultato è diverso. Oggi ve ne indichiamo alcuni: scegliete quello che preferite e che si adatta meglio alle vostre esigenze, soprattutto a livello di tempo!

  1. Essiccare i peperoncini appesi
    È il metodo più conosciuto al mondo: non pensate subito alla Sicilia o alla Calabria quando vedete il grappolo di peperoncini appesi?
    Legate i piccioli con uno spago, appendete un chiodo al muro e fissate il tutto: sarà il tempo (qualche mese) a fare il suo corso.
    Attenzione però: è fondamentale che si tratti di un ambiente ventilato e – soprattutto – asciutto. Insomma, non è il metodo più indicato per noi abitanti del Triveneto (e nello specifico della Pianura Padana).
  2. Peperoncini seccati al sole
    Si dice che questo metodo li renda più dolci, anche se altrettanto piccanti.
    Disponete i peperoncini su una griglia e posizionatela al sole, in un luogo ben ventilato. Ricordatevi di coprirli con un canovaccio durante la notte (per evitare assalti da insetti e simili). In 3-4 giorni, in base al meteo, i vostri peperoncini essiccati saranno pronti.
  3. Essiccare i peperoncini al forno
    Si tratta del metodo più “odiato” dai puristi, perché parte degli aromi scompaiono in questo modo. Il vantaggio sta però nella tempistica, decisamente più ridotta.
    Tagliate i peperoncini, disponeteli su una teglia e cuoceteli per circa 6 ore a 50°C (se il forno è ventilato) oppure a 60°C (se il forno è statico).

Il peperoncino essiccato che avrete preparato potrà poi essere conservato in un barattolo oppure polverizzato e utilizzato per aromatizzare i vostri piatti in modo velocissimo.

conservare i peperoncini - come fare l'olio al peperoncino

Ricette alternative per conservare il peperoncino

Trattandosi di un’aroma molto utilizzato, sono veramente tantissime le ricette a base di peperoncino, spesso create per conservarlo al meglio ma con un pizzico di gusto in più.

Ecco qualche idea:

  • Peperoncino sott’olio – Il metodo è similare a quello che vi abbiamo spiegato per melanzane e zucchine, e richiede come sempre l’utilizzo di olio, aceto bianco e tanta pazienza. Le ricette specifiche sono infinite: scandagliate la rete e scegliete quella che vi ispira di più!
  • Olio al peperoncino – Aromatizzare l’olio è una pratica molto comune, soprattutto con le erbe aromatiche. Per la versione al peperoncino è sufficiente lasciare i frutti in infusione almeno 48 ore nella bottiglia dell’olio, interi o tagliati a piacimento.
  • Sughi e conserve – All’arrabbiata, alla diavola, alla Sciué Sciué… impossibile elencare tutte le gustosissime ricette a base di peperoncino.
  • Marmellata di peperoncino – Curiosi? Noi abbiamo provato questa ricetta!
Condividi:
Valeria Garbo
Scritto da Valeria Garbo
Social Media Manager per i clienti di Cricket Adv. Beauty editor per Grazia.it, food & lifestyle blogger per AccidiosaV.com. Appassionata di musica, viaggi e buona cucina!