come-conservare-i-funghi

Una tra le tante gioie culinarie dell’autunno sono certamente i funghi nelle loro infinite varietà: ma come conservare i funghi per gustarli tutto l’anno?

Scopriamo insieme tre metodi infallibili: l’essicazione, il congelamento e i classici vasetti sott’olio.

1. I funghi essicati

Partiamo dalla modalità di conservazione meno utilizzata, probabilmente perché è un po’ più complessa rispetto alle altre e richiede tempi abbastanza lunghi (ne abbiamo parlato anche tra i metodi per conservare i fichi).

Se seguirete questi passaggi però potrete provare a cimentarvi nella tecnica dell’essicazione:

  • Tagliate i funghi nello stesso verso del gambo, utilizzando un coltellino ben affilato, per ottenere delle fettine spesse non meno di 5 mm.
  • Disponete i funghi sopra dei fogli di alluminio nelle vicinanze di una fonte di calore (come una stufa o un caminetto) per almeno un giorno e mezzo.
  • Successivamente vanno lasciati riposare (sempre al caldo) coperti da strofinacci in cotone per alcuni giorni.
  • Come conservare i funghi essicati? Andranno riposti in vasetti di vetro sigillati, lontano dall’umidità.

2. Come conservare i funghi in congelatore

Se le tempistiche dell’essicazione non fanno al caso vostro, non temete. Un metodo decisamente più semplice e veloce è il congelamento:

  • Pulite e asciugate bene i funghi.
  • Disponeteli ben staccati tra loro su un vassoio piano e lasciateli congelare.
  • A questo punto li potrete conservare suddivisi in pratiche porzioni nei sacchetti per congelatore.

3. I funghi sott’olio

L’ultimo classico metodo di conservazione dei funghi è sott’olio.

Per ottenere i vostri bei vasetti da gustare tutto l’anno (assolutamente perfetti come ingrediente nei panini farciti!) il procedimento è semplice:

  • Fate bollire in una pentola dell’acqua con un po’ di sale e aceto bianco, dove lascerete cuocere i funghi (naturalmente già ben puliti) per circa 10 minuti.
  • Riempite dei vasetti di vetro sterilizzati con i funghi bolliti e ricopriteli con l’olio extravergine di oliva.
  • Chiudete ermeticamente i vasetti e ripetete la procedura di sterilizzazione per circa 20 minuti con il fuoco al minimo.

Ora non ci sono scuse, potete prepararvi per una scorta annuale di funghi e funghetti di ogni tipo.

Basterà solo scegliere la ricetta giusta per gustarne tutto il sapore: pronti per mettervi ai fornelli?

Condividi:
Scritto da Malika Franzo
Malika si occupa di social e content per Cricket Adv. Ha collaborato con il MuDeFri (Museo del Design del Friuli) e nel tempo libero è volontaria del FAI (Fondo Ambiente Italiano). Le piacciono le mostre d'arte, il mare in tutte le stagioni e i biscotti al cioccolato!