come conservare i fiori recisi

I fiori freschi riescono sempre a dare un’aria elegante a una stanza, soprattutto se scelti sapientemente e abbinati con cura. Uno dei problemi più frequenti però è la fatica di doverli cambiare spesso, perché deperiscono in pochissimi giorni.

Come conservare i fiori recisi più a lungo? Abbiamo raccolto per voi i trucchetti più semplici ed efficaci!

La conservazione parte dal trasporto

Avete notato come i mazzi del fiorista abbiano sempre una copertura molto stretta sui gambi? Si tratta di semplice pellicola trasparente, per evitare che il fiore si disidrati prima di arrivare al suo vaso.

Riprodurre questo trucchetto è semplicissimo: inumidite un fazzoletto di carta e avvolgetelo attorno al taglio sul gambo; coprite quindi il tutto con la pellicola, cercando di stringere il più possibile. Il vostro bouquet arriverà a destinazione freschissimo!

come conservare i fiori recisi in vaso

Come mantenere i fiori recisi in vaso

Esistono delle regole base da seguire: alcune sono i classici “consigli della nonna”, altre sono invece trucchetti più recenti.

  1. Il primo passo è tagliare lo stelo non appena possibile. Sono sufficienti 2-3 cm, in obliquo: questo permetterà al fiore di assorbire più acqua. Il trattamento dovrà essere ripetuto a distanza di qualche giorno.
  2. Non lasciate mai foglie sotto il livello dell’acqua: potrebbero marcire e portare a una proliferazione di batteri.
  3. Posizionate il vaso lontano da fonti di calore, da luce diretta, da correnti d’aria e dalla frutta. Si tratta infatti di tre fattori che riescono ad accelerare il deperimento dei petali.
  4. Riempite il vaso di fiori di acqua al 40% o comunque al massimo fino a metà stelo.
  5. Cambiate l’acqua con regolarità, ogni due giorni circa, affinché non imputridisca.
  6. Utilizzate un antibatterico nell’acqua: 1 cucchiaio di aceto per litro d’acqua (essendo naturale si tratta della modalità più consigliata), 2 gocce di candeggina oppure 1 aspirina.
  7. Rimuovete prontamente foglie e petali secchi, affinché non “contagino” il resto dei fiori.

Nel caso di bouquet particolarmente elaborati, il fiorista abbina nella maggior parte dei casi una “spugna” per giardinaggio, che mantenendosi sempre umida idrata i fiori man mano. In questo caso ricordatevi di nebulizzare anche i petali, perché il loro colore non sbiadisca.

Condividi:
Valeria Garbo
Scritto da Valeria Garbo

Social Media Manager per i clienti di Cricket Adv. Beauty editor per Grazia.it, food & lifestyle blogger per AccidiosaV.com.
Appassionata di musica, viaggi e buona cucina!